Pallavolo, trionfo azzurro. Si vola ai quarti!

Blengini su Italia-Turchia: “Bisogna saper soffrire, l’abbiamo fatto”. Oggi contro il Belgio in palio la semifinale.

KATOWICE – Se il battesimo nella fase a gironi contro la Germania aveva deluso le aspettative di un pubblico ancorato alla vittoria contro gli Usa, il 3-0 inferto ieri alla Turchia ha (per ora) rasserenato gli animi Azzurri, intorpiditi dal clima polacco. Contro la Turchia è stato il terzo risultato positivo dopo le vittorie contro Slovacchia e Repubblica Ceca.
Scontato sulla carta, come dicevano le quote e gli insider, il match contro la Turchia rappresentava proprio per questo una minaccia: vincitori o vinti, dentro o fuori. Kaput, appunto. Alla fine, in una Spodek Arena semideserta, tutto è filato liscio, i turchi non potevano fare peggio di così.

Dall’altra parte del campo, un evidente restyling tecnico ha completato la squadra di Chicco Blengini, capace di crescere in tutti i fondamentali e soprattutto in quello più importante: la consapevolezza di sé o, per usare un termine del settore, quella compartimentalizzazione tanto cara a Dan Peterson. I risultati si sono visti: due set agevoli grazie a un impeccabile servizio, quindi un terzo set incerto fino alla fine, ma comunque prevedibile.

Gli Azzurri si sono affidati alla regia di Simone Giannelli, al carisma di Filippo Lanza, all’offensiva ancora un po’ claudicante di Luca Vettori. Confermati i centrali Matteo Piano, Daniele Mazzone e lo schiacciatore Oleg Antonov. Ancora out Ivan Zaytsev e le sue scarpe della discordia.

I giocatori sono in sintonia come non mai in questa competizione: ace, break, pollici alzati dalla panchina, sorrisi dietro la rete, recuperi.
Finisce così, con un 3-0 (25-16, 25-16, 31-29) contro la Turchia: splendido biglietto da visita in vista dei quarti di finale contro il Belgio (diretta Rai Due ore 20.20).

 

Questo il tabellino del match:

ITALIA-TURCHIA 3-0 (25-16, 25-16, 31-29)

Italia: Randazzo, Vettori 14, Spirito, Giannelli 4, Balaso (L), Mazzone 9, Lanza 13, Colaci (L), Piano 11, Antonov 7. Coach: Gianlorenzo Blengini. Non enrati: Buti (C), Botto, Sabbi, Ricci.

Turchia: Matic 6, Gungor 3, Yesilbudak (L), Gokgoz 8, Subasi 4, Capkinoglu 2, Eksi 4, Unver 1, Demirciler, Gunes, Toy 12, Yenipazar, Cin. Coach: Josko Milenkoski. Non enrati: Batur,

Arbitri: Wojciech Maroszek (Polonia), Susana Maria Roderiguez, Jativa (Spagna).

Volley, scelte le sedi degli appuntamenti internazionali del 2017

Cina e Brasile ancora protagoniste dello sport, questa volta tocca alla pallavolo

LOSANNA – Mentre le azzurrine si preparano per gli Europei di Milano, a Losanna, presso la sede della Federazione Internazionale, è in corso di svolgimento la riunione dello Sports Events Council per la stesura del calendario dei numerosi appuntamenti mondiali dell’anno corrente.
Tra le location più importanti spicca quella della fase finale del World Grand Prix, torneo femminile che si svolgerà in Cina, a Nanchino, dal 2 al 6 agosto.
Scelto il Brasile, invece, per la Final Six della World League, che si disputerà a Curitiba dal 4 all’8 luglio.
Entrambe le sedi vedranno scendere in campo le rispettive formazioni, considerate tra le migliori al mondo.

Volley femminile, questa sera l’anticipo tra Imoco e Bisonte

La Samsung Gear Volley Cup di Serie A1 femminile torna in scena oggi, con l’anticipo serale della 13^ giornata tra Imoco Volley ConeglianoIl Bisonte Firenze. Match caldo e decisivo in cui le campionesse d’Italia avranno la possibilità di superare la Pomì Casalmaggiore agguantando il primo posto, almeno per qualche ora, finché le attuali leader in maglia rosa replicheranno contro la Saugella Team Monza per confermare o meno il primo posto.

Ci aspetta un periodo di fuoco con partite ogni tre giorni tra Campionato e Coppe, quindi avremo bisogno di ruotare le giocatrici alternandole in campo per quanto possibile.

Davide Mazzanti, coach delle pantere dell’Imoco, spiega la situazione del suo team in queste prime battute dell’anno: messa in difficoltà dall’influenza che ha colpito diverse atlete, tra cui Carolina Costagrande, l’Imoco affronterà un periodo di lavoro molto intenso in cui servirà massimo impegno e organico al completo.
La sfida vedrà scendere in campo anche due azzurrine ex Conegliano: Raffaella Calloni e Marta Bechis.
Coach Mazzanti esprime un parere positivo sulle avversarie: «Il Bisonte è una squadra che sta crescendo molto e può mettere in difficoltà chiunque grazie a una linea di ricezione molto forte che le consente di avere un cambio palla sicuro e affidabile. Loro ricevono e difendono molto bene, il nostro attacco dovrà avere molta pazienza e giocare una partita intelligente».

Dall’altra parte della sfida a distanza, la Pomì dovrà tenere testa alle brianzole del Team Monza, reduci da una vittoria che le ha allontanate dalla zona retrocessione, ma anche vincitrici del Trofeo Mimmo Fusco.
Francesca Devetag, centrale del Team Monza, fa il punto della situazione: «la vittoria del Mimmo Fusco, oltre a regalarci una grande gioia, ci ha dato certezze e consapevolezza nei nostri mezzi. Sappiamo che il Campionato è diverso e che domenica contro la Pomì sarà estremamente dura. Noi, però, proveremo a portare a casa qualche punto facendoci supportare dalla nostra grinta ed entusiasmo»

CALENDARIO 13^ GIORNATA

Il Bisonte Firenze – Imoco Volley Conegliano
Pomì Casalmaggiore – Saugella Team Monza
Liu Jo Nordmeccanica Modena – Club Italia
Metalleghe Montichiari – Igor Gorgonzola Novara
Savino del Bene Scandicci – Foppapedretti Bergamo
Sudtirol Bolzano – Unet Yamamay Busto Arsizio

CLASSIFICA – Pomì Casalmaggiore 30, Imoco Volley Conegliano 28, Igor Gorgonzola Novara 26, Foppapedretti Bergamo 24, Unet Yamamay Busto Arsizio 22, Savino Del Bene Scandicci 20, Sudtirol Bolzano 15, Liu Jo Nordmeccanica Modena 14, Il Bisonte Firenze 12, Saugella Team Monza 12, Metalleghe Montichiari 7, Club Italia Crai 6.