Calcio

Ozil, 300mila spettatori per il suo arrivo in Turchia

Ozil Flightradar

L’ex Arsenal realizza il suo sogno: vestire la maglia del Fenerbahce

Il covid sta cambiando il mondo del pallone. Non solo quello fatto di sudore e tacchetti, ma anche quello delle storie d’amore tra giocatori e tifosi. Gli stadi sono ancora vuoti e la tecnologia è al momento l’unico collante che tiene in piedi la macchina multimiliardaria del calcio. Se crollasse il business sportivo, l’economia imploderebbe.

Sempre lui, il covid, ha fatto sì che l’addio di Mesut Ozil all’Arsenal e il trasferimento nella ‘sua’ Turchia (per tradizione più che per diritto giuridico) con la maglia del Fenerbahce sia stato un vero e proprio evento mediatico…online. Niente cori fuori dal gate, niente sciarpe e lacrime, perché al decollo del suo jet privato da Londra, e all’atterraggio, erano presenti solo i giornalisti. Tutta colpa del coronavirus? In ogni caso, Ozil è riuscito a far parlare di sé.

Il record 2.0

I tifosi del Fenerbahce hanno seguito il viaggio di Ozil – tedesco di origine turca – attraverso il sito di tracciamento dei voli Flightradar. Una moda che non poteva che esplodere ai tempi della pandemia, registrando un record mondiale: 312.676 persone hanno seguito il volo del Dassault Falcon 8X con a bordo il talentuoso centrocampista. E come se non bastasse, alla notizia di mercato si è aggiunto lo storytelling del ritorno del figliol prodigo nella terra dei suoi avi, quel posto nel mondo che ha sempre ricoperto un ruolo importante per Ozil.

Una folla virtuale in un assembramento non pericoloso. Così si potrebbe definire quella che ha seguito morbosamente il viaggio di 2.501 km del jet di Ozil fino alla meta da ‘sogno’: la Turchia. Il fantasista ex Arsenal è sempre stato un tifoso della squadra di Istanbul. Dopo anni di amore e odio all’Arsenal, dopo prestazioni da fuoriclasse e periodi di preoccupante inattività, l’aura quasi estatica che avvolge l’arrivo di Ozil potrebbe giovare anche alla sua carriera, oltre che al prestigio del Fenerbahce.

Questioni politiche

L’amore dei tifosi, lontani ma vicini grazie al sito che si occupa di monitorare la situazione dei voli, è snobbato dall’immancabile aspetto economico. Il tedesco dovrebbe guadagnare circa tre milioni di euro all’anno fino al 2024, lo stipendio più alto di tutta l’Anatolia. Un’ultima cosa: “il club gialloblù è anche quello del cuore di Erdogan, grande amico e testimone di nozze del campione del mondo 2014″ si legge su Il Posticipo. Un evento non da poco, anche in chiave politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *